lunedì 23 luglio 2012

Alfabeto chiamato la danza della morte








  
Alfabeto chiamato la danza della morte.
Questo alfabeto decorato era usato per le lettere iniziali di ogni capoverso in diversi libri, a partire dal mese di agosto del 1524 e fu pubblicato anche separatamente nel 1538. In breve, questa non è più una danza di morte ma piuttosto un memento mori ( ricordati che devi morire ) . In questo alfabeto non c' è nessuna danza di gruppo e nessun dialogo tra la Morte e i defunti, è piuttosto una serie di singole scene che mostrano come la Morte interferisca costantemente. La Morte è diventata più aggressiva e spesso c' è più di una Morte.

Le lettere sono di dimensioni piuttosto piccole ( 2,5 x 2,5 cm ) e siccome sono ricche di dettagli, a volte può essere difficile capire cosa stia accadendo nell' immagine.
L' alfabeto è composto solamente da 24 lettere poichè la I e la J si equivalgono, così come la U e la V.

 Alfabeto della morte di Hans Holbein





 A - Le ossa di tutti gli uomini.
La danza inizia con tamburi e flauti, nelle danze di morte conosciute in Svizzera questa è una caratteristica comune e ciò dimostra che la danza di morte di Holbein si rifà ai modelli più antichi conosciuti in quell' area geografica. Sullo sfondo si intravede un cumulo di teschi.

B - Il Papa.
Il Papa con la tripla corona è trascinato via da due morti. Il fatto che il Papa sia prossimo alla morte come una persona qualsiasi non è poi così straordinario, ma il piccolo diavolo mostra chiaramente che il Papa sta per affrontare un lungo viaggio verso gli inferi.
Holbein utilizzò anche i demoni nella sua danza di morte.

C - L' imperatore.
L' Imperatore ha perso la sfera imperiale, simbolo della sua autorità, i due morti strattonano l' Imperatore e la sua corona.

D - Il Re.
Uno dei morti sta cavalcando il Re, l' altro morto indossa un cappello che indica chiaramente che si trova in un basso livello della vita. E' lo stesso cappello che la Morte indossa prima del nobiluomo ( lettera K ) e della ragazza ( lettera S ).

E - Il Cardinale.

F - L' Imperatrice.

G - La Regina.

H - Il Vescovo.








I - Il Duca.
La Morte si avvicina al letto del Duca nelle vesti di una donna con le mammelle cadenti che indossa una cuffietta da notte.

K - Il Nobiluomo.
La Morte sta trascinando un lungo aratro. Questa probabilmente è un' allusione alla ribellione contadina.

L - La Regola.
La Morte è travestita da servitore. Questo può simboleggiare che la Regola è morta sebbene stia ancora lavorando.







M - Il Medico.
Il Medico ha in mano un' ampolla di urina ( forse la propria ), la tiene in alto verso la luce di una candela. La Morte si insinua da dietro e pone la sua mano sinistra sulla spalla del medico ed afferra l' ampolla con la mano destra.
E' comunque poco leggibile se la Morte stia prendendo l' ampolla o se la stia ponendo tra le mani del medico. Inoltre è da notare nell' angolo in basso a destra quella che può sembrare una zampa di gallina, o forse di un demone nascosto dietro alla lettera.

N - L' Avaro.
I morti stanno rubando le monete ( invece che la vita ) all' avaro.
Nella danza di morte di Basilea l' avaro è seduto ad un tavolo pieno di monete che gli vengono rubate dalla Morte in piedi davanti a lui.

O - Il Monaco.
Il monaco è trascinato via mentre urla e protesta, al contrario della monaca ( lettera Q) .
Holbein probabilmente ha tratto ispirazione dai monaci protestanti.

P - Il Soldato.
Il morto ha dei grandi baffi e combatte contro il soldato, un altro soldato giace a terra morto.
Il soldato non era presente nell' edizione del 1538 ma è stato aggiunto in un secondo momento.







Q - La Monaca.
Il morto è travestito da monaco e la suora lo segue mestamente, in contrasto con le urla del monaco ( lettera O )
Era un pensiero comune che le brave persone non dovessero temere la Morte.

R - Il Pazzo.
Il pazzo sta quasi colpendo la Morte con una vescica piena d' aria. Il pazzo non compariva nella versione del 1538 ma fu aggiunto in un secondo momento. La vescica e il bastone sono un simbolo fallico e in un altro alfabeto di Holbein la Morte soffia dietro le vesti del pazzo scoprendone i genitali.

S - La Ragazza.
Un morto arriva strisciando con una clessidra sulla schiena. L' altro morto afferra le mammelle della ragazza e le cosce.

T - L' Ubriaco.
Un morto fa cadere l' ubriaco mentre l' altro gli versa in gola da bere.
Anche l' ubriaco non era presente nell' edizione del 1538 e fu aggiunto dopo.

V - Il Cavaliere.
Il cavaliere cerca di scappare ma la Morte riesce a sedersi dietro di lui sulla sella.
Il cavaliere è l' unico personaggio che non comparirà nelle edizioni successive dell' alfabeto.

W - L' Eremita.
Il morto guida l' eremita. Con un grande sogghigno ha spostato il bastone dell' eremita dopo la pietra che ostacola il cammino dell' uomo ( con l' intento di farlo cadere ).
L' eremita ha una croce a T ed un rosario tra le mani; dietro di lui si intravede il suo piccolo eremo.





X - I Giocatori d' azzardo.
Il morto e il diavolo si fronteggiano sopra ai giocatori. Sembra quasi che la Morte stia cercando di spegnere la candela, mentre il diavolo ci soffia sopra fuoco per tenerla ancora accesa.
In un altro alfabeto di Holbein si vede la Morte che scaccia il diavolo mentre uno dei giocatori arraffa tutti i denari sul tavolo.

Y - Il Bambino.
La Morte prende il bambino dalla culla mentre la madre/balia osserva sconvolta. Sembra quasi che la Morte stia danzando con il bambino.

Z - Il Giorno del Giudizio.
Holbein è stato il primo a terminare una danza di morte con il tema della Resurrezione, e paradossalmente può essersi ispirato all' inizio della danza di morte di Basilea.
In questa immagine si può riconoscere la figura di Cristo giudice mentre separa le anime dei giusti da quelle dei dannati.

LEGGI ANCHE http://carnaval-fantasias.blogspot.it/2012/07/la-danza-macabra.html

 
LEGGI IL LIBRO QUI
http://books.google.it/books?id=0jQtAAAAYAAJ&pg=PT34&hl=it&source=gbs_selected_pages&cad=3#v=onepage&q&f=false

http://www.dodedans.com/Eholbeinalf.htm

.
Sono Web Designer, Web Master e Blogger, creo siti internet , blog personalizzati.
Studio e realizzo i vostri banner pubblicitari con foto e clip animate. 
Creo loghi per negozi , aziende, studi professionali,
 campagne di marketing e vendite promozionali.
MIO SITO  :  http://www.cipiri.com/


 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'
 OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO 
IL TUO FUTURO E' ADESSO .
MUNDIMAGO


.

Condividi la Pagina con chi vuoi Tu


Share

.

Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti internet e Blog personalizzati , visita: http://www.cipiri.com/

Elenco blog AMICI